Serial Chillers – SKATEBORING

A skate video (maybe) from Napoli, South Italy. Filmed and edited by Antonio Romanelli and Sergio Pontillo.

Featuring: Abelito Aguirre, Vincenzo Bruscino, Massimo Calviati, Fabio Colombo, Alfredo Cretella, Gianluca D’Esposito, Dario Dessi, Jonathan Gallo, Alessandro Nigro, Alessandro Palese, Sergio Pontillo, Domenico Prisco, Antonio Romanelli, Mario Torre, Luca Vecchiato and a lot of friends.

If you want to get a DVD go to:
http://serialchillers.bigcartel.com/product/serial-chillers-skateboring-dvdSchermata 2014-03-14 alle 15.44.36

Tengu, un poco di colore. Ciao Leopardo!

Breve riassunto dell’ultimo mese scarso:

Il famoso Gallyosh è venuto a trovarci, c’erano anche Pontus, Hjalte e little Oski, pioggia a catinelle, giri, giri, giri e garage. Grazie Mario, grazie Skatenostrum, epic endless pavimenti.

Il 30 novembre abbiamo fatto una piccola premiere di Tengu di Colin Read nel posto che preferisco al mondo, ovvero Birra ed Oltre. Se non lo conoscete andateci e restateci, grazie per averci ospitato. Grazie Colin Read per la straordinaria esperienza visiva. Compratelo!

Plaza aka Mario aka Panza boards ha fatto delle baseball tee molto fre$he, roba classy American Apparel che noi indossiamo con ostentata indifferenza ed inimitabile charme. Compratele che poi finiscono e non sapete come coccolarvi. Beer is food but food is not beer.

Sergio è stato qualche giorno a Torino, città pericolosa. Io l’ultima volta ho quasi preso una coltellata, Sergio invece è tornato con una zampa malandata. Ora è in ritiro spirituale e filma. Sempre vicino, sempre in pericolo. Risky Biz. Guardate “‘Till The Wheels Fall Off“, primo video di Skateboarding’ s Finest, filmato da Chimenti. Tutto figo, Raffaele Pola?!?!?

Il Pontillismo è ufficialmente una corrente artistica, siamo in attesa di Dipré per rendere la cosa ufficiale. Potete ammirarne un esempio nel prezioso clip con Fabio “Getting Cabalistic“.

PontillismoCredo che più o meno basti, chiudiamo con qualche foto e con un piccolo edit per colorare queste grigie giornate invernali.

I M – Raccolta differenziata #3

Nell’ultimo periodo siamo stati meno produttivi, o meglio non ci sono testimonianze ufficiali ed inconfutabili che non ci siamo dedicati al quidditch (l’esistenza nel mondo reale di un gruppo di adolescenti che si inseguono con una mazza tra le gambe è uno straordinario argomento di conversazine e vale la pena tirarlo in ballo almento una volta al mese in contesti diversi).

Abbiamo una giustificazione, quantomeno plausibile, per questa mancanza di testimonianze filmate. Questa giustificazione si chiama Mario, ma non quello barbuto vestito tutto nero come Kirchart.

Nell’ultimo periodo siamo completamente cascati nell’ossessione patologica per la nuova serie di Maccio Capatonda. Nello specifico sono addirittura arrivato a vivere una fantasia personale, una realtà perfetta ed ideale dove ogni video di skate veniva recensito da Maccio. Un mondo leggero come il mulino che vorrei, un mondo senza pantaloni sbagliati.

In allegato qualche peripezia montata da Sergio, che secondo me da piccolo sognava anche lui di fare il registro.

P.S. Marcello Macchia ti prego, se per caso dovessi leggere questo blog, esaudisci il mio desiderio. Filma, scrivi o mima una recensione di un video di skate, potrebbe essere un punto di svolta epocale per lo skateboarding italiano.

Un posto al sole di mezzanotte

A detta di Sergio lui se la swagga al volante, io sinceramente ho avuto paura. Sergio guida come sk8a, in modo molto creativo, love it or hate it! Prima del santo Natale siamo andati a fare un giretto random per Posillipo, quartieri alti, roba classy.

Con l’occasione abbiamo sperimentato un po di filming Globetrotters con giri di camera e passaggi sotto gamba, il meglio ovviamente è alla fine con una dedica speciale dello Schumacher di Casalnuovo. Tremate automobilisti, the mustache is on the road!

P.S. Il camo va un casino quest’anno